Perché questa discussione era attesa da tempo

20 febbraio 2020

Guardando indietro, l'una o l'altra madre otterrebbe potrebbe preferire nessun bambino. Ma chi avrebbe mai ammetterlo? Un anno fa, quello che è successo quello. Su un argomento che era assolutamente tabù prima, è ora in discussione in pubblico.

Un rimpianto bambino - dobbiamo permettere un tale pensiero a tutti? Parlare? Sicuramente questo tema è uno dei più difficili mai. Per chi si vorrebbe dire che non si può andare avanti con il ruolo di madre? Che accusano la sua sofferenza quando ci si sente in colpa e cattivo?

Tuttavia, con questo pensiero uno è la madre né un mostro, né da solo. Ci sono donne che hanno il ruolo madre si presentava in modo diverso. Gli avversari della sua nuova vita con il bambino. Le madri che amano i loro figli molto bene, ma per dire di se stesso: Preferisco avere la mia vecchia schiena vita. E questo problema non può essere semplicemente wegschweigen.

Un anno #regrettingmotherhood

Che finalmente si parla di questo tabù soggetto, abbiamo Orna Donath a verdanken.2020veröffentlichte studiano "rimpiangendo Maternità" (in tedesco: Maternità rimpianto). Per il loro studio, il sociologo israeliano ha parlato diverse età con 23 madri. La loro unica comunanza: Tutti avevano alla domanda "Se potessi tornare indietro nel tempo, con la vostra conoscenza attuale e la vostra esperienza, dovrà ancora una volta diventare madre ?" risposto "No". Tutto ebbe la sensazione che hanno perso la loro materna la loro vita, la loro autonomia e identità.

Grazie a questo studio, un dibattito pubblico è sorta in primo luogo su questa delicata questione dallo scorso anno. Un fatto che certamente aiuta molte donne interessate di essere in grado di parlare delle loro paure e il loro senso di incompetenza. Tuttavia, si tratta di una discussione che è più che discutibile. Una discussione con un sacco di emozioni e di esplosivi. Sotto l'hashtag #regrettingmotherhood dibattito raggiunto anche la Germania. Da allora, molto è stato detto.

Quanto è importante questo problema è per noi di mostrare pubblicazioni analoghe sono ora disponibili: "Se la madre non era felice di fare" Alina Bronsky e Denise Wilk con il loro opuscolo "L'abolizione della madre", come il sociologo Christina Mundlos con il suo libro

Rimasto solo e sotto pressione

Molte delle donne descritte lì, citando sentono lasciati soli dallo Stato e della società. Per anklagenswert le circostanze della maternità, non per sé la maternità. Le madri di oggi sono sotto enorme stress, vengono commentati e criticato, rispetto ad altre mamme e sotto pressione. Che è lì quando per anni lo stress fisico e mentale è esposto? La perdita di controllo sulla propria vita si svolge anche in tutte le aree: riguarda il partenariato, la sessualità, la vita professionale, il proprio corpo - sapendo che questa condizione non cambierà nei prossimi anni.

Per autore Christina Mundlos ci sono due gruppi di donne "pentite": - "alzano i bambini" Coloro che sono stati costretti dalla società di diventare madre perché le donne Ad assumere le donne che si erano offerti volontari, ma mai deciso di responsabilità per un altro essere umano. E quelle donne che soffrono madre Super sotto l'ideale sociale di. Dedicato al, è ciò che si aspetta da loro, oltre la vostra capacità. "Entrambi i gruppi soffrono di questa madre mito che persiste ostinatamente: che tutte le donne dovrebbero essere madri e vogliono - e che la Madre vi farà felici."

Quindi il problema è reso socialmente in molti casi. E può fare la differenza. Pertanto, questa discussione è buono e importante. Le donne non devono essere lasciati soli e hanno anche di cui vergognarsi. Uomini e donne allo stesso modo nella erano educazione dei bambini coinvolti e il supporto, molto sicuro sarebbe stato diverso.

E devi anche accettare il fatto che essa e la decisione giusta non adempie per ogni donna di essere madre. Balzo sulle donne ea condannarli perché pensano in modo diverso, certamente è il modo sbagliato.

Condividi la tua esperienza:

Anche nel nostro forum discuterà la questione e le madri parlano apertamente dei loro sentimenti. Qui potete leggere insieme e dire quello che pensi!