È molestata sullautobus - lautista reagisce così sfacciatamente

3 marzo 2020

"Lasciate che vi dica una storia che dimostra che gli uomini non potrà mai capire cosa vuol dire essere una donna."

Come Nathalie Gordon è una mattina sulla strada per un incontro, il passeggero ha cercato sull'autobus accanto a lei al suo impegnarsi in una conversazione. All'inizio si chiede solo alla fermata successiva. Educato come Nathalie per descrivere se stessi, lo chiamavano la prossima fermata. Al che chiede subito dove dovrebbero andare per.

Sono educati e gli dico che vado a una riunione. Poi chiede se voglio andare a bere qualcosa.

- Nathalie Gordon (@awlilnatty) 4 maggio 2017

"Sono gentile e gli dico che ero sul mio modo di un incontro. Poi ha chiesto se potevamo andare insieme per un drink."

E questo è esattamente dove l'intrattenimento in precedenza accogliente e superficiale si propone di. Nathalie ha qualcosa con l'uomo alcun interesse bevanda di andare. Lei gli dice di nuovo educatamente, "No grazie", e vuole che i suoi cuffie spina nuovamente dentro le orecchie.

Egli li tira dalla mia mano e dice 'non essere scortese.' Dico 'Mi dispiace'. Non so cosa fare, io non voglio provocarlo.

- Nathalie Gordon (@awlilnatty) 4 maggio 2017

"Lui li porta dalla mia mano e dice: 'Non essere scortese.' Allora io dico, 'Mi dispiace'. Non so cosa fare, perché non voglio che per provocarlo ".

Nathalie non sanno come comportarsi. Lei guarda fuori dalla finestra, ma può essere visto con la coda dell'occhio che l'uomo stesso a tentare passo. La giovane donna gli chiede di astenersi da subito dopo di che sorride l'uomo solo stanco.

Una reazione incredibile

Nathalie ha finalmente avuto abbastanza e si voltò verso l'autista del bus. E risponde, in quanto è difficile immaginarlo.

Gli dico fatto un uomo è sfregamento se stesso sul bus. Il conducente, un uomo, dice 'hey, probabilmente isn't- sit da qualche altra parte'.

- Nathalie Gordon (@awlilnatty) 4 maggio 2017

"Gli dico che il bus un uomo si masturba e l'autista, anche un uomo che mi dice che ho sbagliato e probabilmente avrei dovuto solo sedersi da qualche altra parte."

Ma Nathalie insiste che interviene il conducente del bus. "Cosa vi aspettate, che cosa fare?" Rispose solo quello.

Dico 'lo rimuovere dal bus, chiamare il Police non mi interessa'. L'autista poi mi dice: 'sei una bella ragazza, si aspetta cosa?'

- Nathalie Gordon (@awlilnatty) 4 maggio 2017

"Allora io dico 'lui Rimuovere dal bus, chiamare la polizia -. E' con cura'. Poi l'autista dice: 'Sei una bella ragazza, cosa vi aspettate?' "

Quello che le donne si aspettano!

Nathalie ha fatto la sua esperienza al pubblico, perché le donne sono troppo spesso in queste situazioni, e perché non può credere a quello che ci sta realmente accadendo. "Le donne meritano rispetto, non importa chi sono o come appaiono o ciò che indossano", scrive Nathalie. "Quelle donne meritano rispetto, non vogliono bere un drink con qualcuno che ha paura e chiedere aiuto."

"Mi aspetto che posso sentire al sicuro in un autobus o per strada o in casa mia o dovunque vado io non devo sempre stare in guardia -. E so che altre donne anche importante - abbiamo paura, mai ", scrive Nathalie in risposta alla domanda del conducente dell'autobus.

Nathalie non vuole dare l'impressione che le donne avrebbero dovuto essere 'salvato' o 'protetta'. Lei vuole le donne a essere percepiti in condizioni di parità. "Quello che mi chiedo è di uomini che capiscano che nessuna donna sia colpevole loro qualcosa. Voglio essere dalla nostra parte, che ci hanno sostenuto, ascoltiamo, che si preoccupano che si alzano per noi se non possiamo, e che essi illuminare gli altri! "

Nathalie non vuole puntare il dito contro qualcuno o altrettanto dare a tutti gli uomini la colpa. Per loro è chiaro: "Insieme dobbiamo trovare un modo che finalmente si ferma!"